LA NOSTRA PASSIONE PER LE TORTE

Le feste di compleanno sono sempre divertenti.

Ogni anno facciamo del nostro meglio per far felice chi amiamo e farli sentire speciali anche attraverso la torta di compleanno. Diventa un successo quando la torta è personalizzata o è rappresentativa di un desiderio o di una passione. In queste torte c’è tanta passione anche nel realizzarle, vediamone alcuni esempi e se volete, proviamo a farle insieme, vi aiuterò con ricette e condivisione di esperienze e suggerimenti.

Buonissimo divertimento!

Gonnosfanadiga 20 06 2010


Mariana dice: The cake is just a small detail but it makes a big difference La torta è solo un piccolo dettaglio, ma fa una grande differenza!


30 marzo 2013

Coccoi di Pasqua

Da tanto tempo volevo fare il coccoi , volevo riempire il forno solo di coccoi. Oggi con mio marito abbiamo azzardato, con coraggio abbiamo tentato l'impresa. Non siamo esperti panificatori ma a fare il pane ci divertiamo tanto condividendo fatica e soddisfazione. Così alla vigilia della Santa Pasqua, come è usanza e tradizione da noi, abbiamo fatto il coccoi sardo (sardo sardo!) con il lievito madre. 


Questo è come si presentava stamattina, bello gonfio e ricco di alveoli. L'ho rinfrescato  ieri sera e tutta la notte con calma ha lievitato. Il lievito madre. E ci credo che si chiama "madre", è il frutto di madre natura e madre terra: farina, acqua e olio di gomito punto!. Ma quanto è generosa nostra madre natura! Ringrazio il Signore che ci offre ancora di queste bontà e ci da la possibilità di avere il pane quotidiano. 
Ma per cuocere il pane serve ancora qualcosa: l'elemento fuoco


Eccolo vivace e scintillante dentro il mio forno, la gestione del forno e la cottura del pane è prerogativa di mio marito e lo ringrazio per la sua utile collaborazione. 
In collaborazione, ormai abituale, con Sandry abbiamo cercato di dare una forma decente ai nostri pani coccoi, addirittura ne abbiamo osato decorare alcuni. Quando dicono che la pratica è la miglior maestra, è proprio vero. Per noi è stato solo un gioco perchè di pratica non ne abbiamo nessuna, ma sono comunque buonissimi e domattina, come vuole la tradizione, li mangeremo a colazione (si ho scitto giusto: in sostituzione del caffelatte) con salsiccia, mustela di Gonnos, uova sode, e mio figlio lo mangia anche con il cioccolato.

il coccoi in lievitazione



il coccoi dentro il forno



coccoi decorato in lievitazione










coccoi decorato cotto 






     






coccoi con l'uovo




 
coccoi di Pasqua con l'immancabile finocchietto selvatico, raccolto nelle nostre campagne,  che infonde il suo tipico aroma e che accompagna tradizionalmente la presentazione di questo pane


A tutti voi auguro una Santa Pasqua!

vi lascio un brano suggestivo degli   
OROLACHE - OMINE OMINES  
https://www.youtube.com/watch?v=jjQD0KLvi30

 

6 commenti:

  1. mamma mia che belli complimenti!!!!!
    io ho fatto al versione dolce con l'impasto dei Pistoccheddus :)

    RispondiElimina
  2. Bellissimi!! La vostra tradizione mette sempre una particolare attenzione sulla coreograficità dei prodotti ed è bello che vi siate cimentate in questi magnifici pani. Siate eccezionali come sempre, buona Pasquetta care amiche ed un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Grazie Francesca, ho visto i tuoi capolavori, sono "schön", meravigliosi. Complimenti. Auguri di Buona Paquetta.
    Resy, ti ringrazio e mi auguro che la vita un giorno ci possa far incontrare perchè sei un'amica. Baci baci.

    RispondiElimina
  4. Bellissimi
    E chissà come sono buoni
    Fai cose splendide
    Cris

    RispondiElimina
  5. Stupendi!
    E meno male che era la prima volta che li facevate!
    A me sarebbero serviti due anni almeno per avere un millesimo della vostra manualità.
    È questa la differenza tra artigiano e Artista.
    Baci

    RispondiElimina
  6. Grazie Cris, sei gentilissima, un abbraccio.
    Grazie Riccardo, se passi in Sardegna facciamo il coccoi insieme. un abbraccio.

    RispondiElimina